Caciotta

Caciotta

Il nome “caciotta” deriva dal linguaggio dialettale ed indica un piccolo formaggio fresco, più delicato e meno stagionato del pecorino. La Caciotta può essere fresca o semistagionata, ossia la sua maturazione si può interrompere prima che il formaggio diventi eccessivamente stagionato. Ha un sapore dolce e una pasta bianco latte. La notra pruzione prevedere tre tipi di caciotte: bianca, alle erbe e al Tartudo

Tra questi prodotti ricordiamo anche le caciotte aromatizzate. Formaggi composti: a una base di latte bovino, sono aggiunte varie spezie. Cerchiamo di mantenere il giusto equilibrio tra gli aromi ed il gusto del formaggio stesso, lasciando così la possibilità di valutare l’equilibrio tra i sapori.

Confronta
Categoria:

Produzione

Per la sua realizzazione si porta il latte filtrato, all’ebollizione o quasi; poi si procede ad abbassarne la temperatura fino a 38-40°, a questo punto viene aggiunto il caglio. Rotta la cagliata la pasta viene inserita nelle caratteristiche “fruscelle” o “fascedde”; In Basilicata con questa pasta vengo realizzati “L CASIDD”: la pasta viene stretta fra le mani per favorirne la fuoriuscita del siero e a darne una forma rotonda o ovale.

0

TOP

X